Skip to content

NO metabolismo…NO party!

febbraio 15, 2016 - ALLENAMENTO, BENESSERE, DIETA, DIMAGRIMENTO

davide boni personal trainer

Il mio problema e solo uno : ho il metabolismo lento. Mi basta un niente per ingrassare e devo faticare il doppio per perdere 1 chilo!

Quante volte ho sentito fare questa affermazione. Ma è vero o è solo un modo di dire? Esiste per davvero il “metabolismo lento” oppure è solo un mito?

Certamente esiste una componente genetica, che fa si che ognuno di noi abbia delle caratteristiche fisiche, comportamentali e metaboliche ben precise, che a loro volta determinano delle strategie di allenamento e alimentari diverse…con risultati altrettanto differenti?

SOGGETTO ECTOMORFO : con struttura longilinea, poco muscoloso, con arti tendenzialmente lunghi e struttura esile ( spalle strette). Punto di forza, metabolismo alto che gli consente quindi di bruciare rapidamente le calorie, consentendogli così di non ingrassare…diciamo la persona che mangia tutto e tanto, senza mai ingrassare!

TIPO MESOMORFO : un soggetto “equilibrato”, tendenzialmente forte e con un fisico atletico e armonico…lo sportivo per eccellenza, con una struttura fisica e muscolare proporzionata e un metabolismo altrettanto attivo ed equilibrato!

TIPO ENDOMORFO : fisicamente forte, con la tendenza a sviluppare facilmente la massa muscolare e allo stesso modo ad accumulare massa grassa in eccesso, con arti corti e muscolosi ed un metabolismo tendenzialmente basso.

Questo però non significa assolutamente che un soggetto ad esempio endomorfo (quindi con un metabolismo più lento) non sia in grado di dimagrire o ottenere determinati risultati. Dire “ho il metabolismo lento” è tecnicamente sbagliato. Perchè così sembra che sia colpa sua e non tua! :-) Può essere vero che tu abbia un metabolismo più basso rispetto ad un’altra persona e questo senza dubbia implica il fatto che tu a riposa bruci meno calorie, ma non vuol dire che facendo le cose giuste tu non possa ottenere risultati!

Ti ricordo che il metabolismo basale (quello del quale si parla quando si dice lento o veloce) non è altro che la quantità di energia / calorie che il tuo organismo utilizza esclusivamente per mantenere le funzioni vitali. Queste sono infatti le calorie che tu consumi in un giorno, rimanendo fermo, immobile per 24 ore, solo per rimanere in vita e far funzionare il tuo organismo.

Quindi se io ho un metabolismo basale di 2000 Kcal e tu invece un metabolismo basale di 1500 kcal, se andiamo a correre insieme alla stessa velocità, percorrendo la stessa distanza, io brucerò più calorie di te. Va bene. Ma ti ricordo il metabolismo è l’insieme di tutti quei processi biochimici ed energetici che avvengono all’ interno del tuo organismo, che hanno l’obiettivo di regolare e mantenere un equilibrio tra le calorie introdotte e l’energia consumata dal tuo organismo. Questo significa che esiste un rapporto ben preciso tra le “calorie introdotte” tramite l’alimentazione e le “calorie consumate” attraverso l’attività fisica. Ed è qui che sbagli nel pensare che hai un metabolismo lento. Semplicemente invece, se non non riesci a perdere peso è proprio perchè non c’è un equilibrio tra le calorie che introduci (dieta) e le calorie che consumi).

davide boni personal trainerA questo punto entra in gioco ilo metabolismo da attività. Cioè le calorie consumi muovendoti. Durante la giornata e soprattutto mentre fai attività fisica. Maggiore sarà l’attività fisica e maggiore sarà il consumo calorico. Inoltre devi tener presente che l’allenamento stimola la crescita del tuo metabolismo. Un processo lento, ma che nell’arco del tempo (con un allenamento costante e una dieta corretta) può alzare il tuo metabolismo basale da 1500 a 1700 kcal per esempio. Questo significa che durante i tuoi allenamenti, a parità di allenamento (percorrendo ad esempio sempre la stessa distanza di corsa alla stessa velocità) brucerai più calorie!

Quindi nascondersi dietro al fatto di avere un metabolismo “lento” come unica causa del tuo NON dimagrimento è solo una gran bella scusa :

  • Da un lato devi aumentare il consumo calorico giornaliero, incrementando il tuo metabolismo basale e il tuo metabolismo da “attività fisica”, in questo modo brucerai più calorie durante la giornata e di conseguenza stimolerai il tuo dimagrimento!
  • Dall’ altro lato dovrai introdurre la giusta quantità di calorie durante la giornata, in base al tuo metabolismo basale e al tipo di attività fisica che fai. Che detto in una parola, significa Dieta.

Stai ben attento però a non cadere nella trappola. Non pensare  che introducendo meno calorie rispetto al tuo metabolismo basale (introduco 1200 kcal rispetto un metabolismo di 1600) ti permetta di dimagrire più velocemente! Sarebbe sbagliatissimo, perchè così facendo metti solo in crisi il tuo organismo. Rallenti il tuo metabolismo, danneggi la tua salute, perdi tono muscolare ed incrementi la quantità di massa grassa all’ interno del tuo corpo…quindi evita assolutamente di farlo!

Lavora invece sul tuo metabolismo basale di partenza. Introduci la giusta quantità di calorie e allenati per stimolarlo a lavorare al massimo delle sue possibilità. Questo sicuramente inizierà a darti i primi risultati in termini di dimagrimento e contemporaneamente lo stimolerai a crescere, mese dopo mese, ottenendo così un metabolismo più “veloce”…anzi attivo!

Ci sentiamo presto e Buon Allenamento!

Davide Boni.

 

Related Posts

Tag

Comments

There are no comments on this entry.

Trackbacks

There are no trackbacks on this entry.

Add a Comment

Required

Required

Optional