Skip to content

I “grassi” che fanno Dimagrire!

aprile 30, 2014 - BENESSERE, DIETA, DIMAGRIMENTO

davide boni personal trainer

Quando l’obiettivo è quello di dimagrire, una delle prime cose che ti dicono è di diminuire se non addirittura eliminare l’apporto di grassi della tua dieta! Ma se io ti dicessi che mangiare grassi può aiutarti a dimagrire, penseresti che sono pazzo? :-)

Adesso ti spiego meglio. Eliminando completamente i grassi dalla tua dieta crei automaticamente degli scompensi nutrizionali, che il tuo organismo dovrà per forza compensare, ma a caro prezzo. Se elimini i grassi dalla tua dieta crei un buco, che cercherai in ogni modo riempire con altri alimenti, magari più dannosi per il tuo organismo come ad esempio gli zuccheri . Infatti i grassi per loro natura, a differenza dei carboidrati e delle proteine, richiedono tempi di digestione più lenti, aiutandoti a mantenere il senso di sazietà più a lungo durante la giornata! Non dimenticare mai che la digestione richiede energia. Quella che viene definita termogenesi indotta pari circa al 10 % del dispendio energetico totale, le calorie consumate dal tuo organismo ogni volta che introduci cibo. Una parte di questa energia è legata alla digestione mentre un’altra parte è dovuta all’ attivazione nervosa che si ha in seguito ad un pasto. Quindi introducendo la giusta quantità di grassi, circa un 10% dell’apporto calorico totale giornaliero,  rendi il processo digestivo ancora più laborioso e quindi costringi il tuo organismo a bruciare più calorie!

 PERCHE’ SONO COSI’ IMPORTANTI I GRASSI E COSA TI SUCCEDE QUANDO NON LI MANGI?

I grassi costituiscono la principale “riserva energetica” per il tuo organismo. Quando fai attività fisica, una volta esauriti gli zuccheri, è proprio nei grassi che trovi l’energia per andare avanti ad allenarti. Inoltre i grassi sono un ottimo isolante termico, che ti aiuta a non sentire il freddo e ti consente di costruire le scorte di alcune importanti vitamine, dette liposulibili perchè depositate proprio nel grasso corporeo, come ad esempio la vitamina E, A, K e D. Se ancora non ti ho convinto a pieno del valore che hanno i grassi per la salute del tuo organismo ecco alcune delle conseguenze più comuni causate dalla mancanza dell’ apporto di grassi :

  • Invecchiamento precoce : la mancanza della vitamina lipposubile E, un antiossidante importantissimo, riduci le difese contro i radicali liberi e le malattie degenerative che essi causano.
  • Problemi di vista : senza la vitamina A (sempre una vitamina liposulibile) aumenta il rischio di problemi alla vista.
  • Fragilità ossea : la carenza di vitamina D può causare osteoporosi.
  • Ormoni sessuali : diminuisce notevolmente la percentuale degli ormoni adrogeni, in particolar modo del testosterone, un ormone fondamentale per l’attività sessuale e la crescita muscolare.

Tutto quello che hai appena letto ovviamente non significa che per dimagrire tu debba metterti seduto a tavola e mangiare il più possibile, ma piuttosto che dovrai fare attenzione alla qualità dei grassi che introduci, evitando i grassi “cattivi” a favore di quelli buoni!

GRASSI CATTIVI 

davide boni personal trainerSono i Grassi saturi e si trovano solitamente nei cibi di origine animale. I grassi saturi fanno male in quanto le loro molecole tendono a formare delle specie di placche all’interno delle arterie che possono causare trombi, quindi ictus e infarti così come processi infiammatori causa spesso di problemi cardiovascolari. Quindi limita la carne rossa. Ok il burro, ma stai attento alle quantità. Mangia latte e latticini, ma scremati.

Oltre ai Grassi idrogenati, ovvero quelli trasformati dalle aziende con l’aggiunta di idrogeno per poterli conservare più a lungo. Sono i più dannosi per l’organismo, per fortuna teoricamente sono stati aboliti, ma stai comunque attento e leggi sempre le etichette degli alimenti.

GRASSI BUONI

davide boni personal trainerI primi sono i Grassi monoinsaturi che favoriscono la formazione di colesterolo buono (Hdl) a discapito di quello cattivo (Ldl).  Quindi molto bene l’olio extravergine che in termini di salute è ottimo, così come anche l’olio di lino. Attento ovviamente alle quantità, parliamo sempre di 9 calorie per grammo, quindi usa il cucchiaino da caffè per le dosi (1 cucchiaino sono circa 10 gr).

Gli Omega 3 sono grassi polinsaturi, oltre a regolare i livelli di colesterolo aiutano a stabilizzare il ritmo cardiaco e la pressione, migliorano la fluidità del sangue. Quindi mangia pesce 3 volte a settimana e aggiungi mandorle o noci alla tua insalata.

Adesso spero che tu abbia capito quando ti dicevo che i grassi fanno dimagrire. :-) I grassi che introduci nella tua dieta giornaliera non si trasformano magicamente in grasso viscerale! Se assunti nella giuste quantità (ti ricorco circa il 10% dell’apporto calorico totale giornaliero), non solo ti aiuteranno a dimagrire, ma addirittura ti faranno bene in termini di salute!

 

 

Se vuoi approfondire l’ argomento o vuoi farmi delle domande, lasciami un commento. Sarò felice di risponderti!!!

Ci sentiamo presto e Buon Allenamento!

Davide Boni.

Related Posts

Tag

Comments

  1. alessandro maggio 26, 2014

    ciao,
    ci vorrebbe qualche esempio piu’ pratico… quali cibi hanno grassi cattivi e quali grassi buoni…

    • davide maggio 27, 2014

      Ciao Alessandro, grazie per avermi contattato!
      Non ho fatto un elenco dettagliato degli alimenti suddivisi per categoria in base al tipo di “grasso”, perchè sarebbe un elenco infinito.
      Ho solamente specificato delle macro categorie.
      GRASSI CATTIVI : grassi saturi di origine animale (carne soprattutto rossa), latticini (meglio parzialmente scremati)
      GRASSI BUONI : omega 3 (pesce, frutta secca) e grassi monoinsaturi (olio di semi, olio extra vergine)
      Però se vuoi un elenco più dettagliato, ho travato questo sito che mi sembra fatto bene. Divide gli alimenti per categoria :
      GRASSI SATURI (CATTIVI) :
      http://www.dietabit.it/alimenti/grassi-saturi/

      GRASSI MONOINSATURI (BUONI) :
      http://www.dietabit.it/alimenti/grassi-monoinsaturi/

      OMEGA 3 (BUONI) :
      http://www.dietabit.it/alimenti/omega-3-dha/

      Spero di esserti ulteriormente d’aiuto e per qualsiasi altro dubbio o domanda non esitare a contattarmi!
      Grazie, a presto

  2. paolo dicembre 12, 2017

    Ciao, volessi condire l’insalata con avocado al posto dell’olio evo, in che quantità dovrei inserirlo per arrivare ad un cucchiaio di olio?

    • davide dicembre 13, 2017

      Ciao Paolo,
      tieni presente che i grassi del frutto avocado sono differenti da quelli dell’olio extravergine e di conseguenza anche dal punto di vista nutrizionale non sono paragonabili!
      Inoltre tieni presente che a parità di quantità 100 gr di olio corrispondono a circa 160 kcal, mentre 100 gr di avocado corrispondono a 880 kcal.
      Puoi utilizzare ogni tanto l’avocado nell’insalata, ma in quantità ridotte e non come finte di grassi per sostituire l’olio extravergine !!!
      Grazie, a presto

Trackbacks

There are no trackbacks on this entry.

Add a Comment

Required

Required

Optional