Skip to content

Conosci gli “activity tracker” ?

settembre 23, 2013 - ALLENAMENTO, BENESSERE, DIETA, MOTIVAZIONE

allenamento davide boni personal trainer

Visti così sembrano dei semplicissimi braccialetti alla moda, ma dietro…anzi dentro c’è un mondo!

In effetti sono dei colorati braccialetti in silicone, ma grazie alle nuove tecnologie sono in grado di tracciare e monitorare il tuo stato di forma fisica, anche mentre dormi. Sono facili da indossare e perché no sono anche trendy (forse è anche per questo motivo che piacciano tanto). Registrano i tuoi dati, li interpretano e sono in grado di fornirti un quadro generale del tuo stato di forma psicofisico o addirittura delle tabelle di allenamentotutto attraverso un software che interagisce con il tuo cellulare e ti avvisa con un sms e condivisi ovviamente con i principali social network!

Tu non devi fare altro che indossare il braccialetto e lui misura tutte le tue attività quotidiane. Le calorie bruciate, la distanza percorsa, il numero di passi fatti, la tua frequenza cardiaca e molti altri dati legato all’attività del tuo organismo.

Forse adesso ti starai chiedendo il motivo per il quale oggi io abbia deciso di parlati di un mio “potenziale concorrete” tecnologico come questi bracciali ??? :-)

Semplice, ti parlo di questi strumenti perché ritengo che se utilizzati nel modo corretto, interpretando al meglio i dati che ti forniscono, si può veramente migliorare il proprio stile di vita, ottimizzare i propri allenamenti e ottenere così più risultati e benefici, però c’è un “MA”…e più avanti capirai il perché…

Prima vediamo alcuni degli activity tracker più conosciuti sul mercato:

davide boni personal trainer

FitBit Flex. E’ stato uno dei primi activity tracker, quasi due anni fa. La versione aggiornata ha la forma di un braccialetto in gomma. Per tenere traccia dei tuoi dati, devi scaricare l’app per iPhone. La sincronizzazione è automatica  e avviene tramite Bluetooth 4.0. Fitbit Flex una volta indossato funziona sempre, anche di notte, rilevando le ore di riposo, il numero di interruzioni e la qualità del tuo sonno.

 

davide boni personal trainer

Jawbone UP. Diciamo quello più di tendenza, vista la forma e la gamma di colori tra i quali scegliere. Funziona sempre con l’app dedicata iOs e Android ed in grado di misurare il sonno, l’attività fisica e l’alimentazione. L’idea è quella di monitorare la tua vita quotidiana per migliorarla attraverso un software in grado di interpretare questi dati e fornirti dei consigli attraverso dei messaggi su smartphone o tablet.

davide boni personal trainer

Nike+ FuelBand. Questo è forse il più famoso tra gli activity tracker. Un braccialetto colorato dotato di display a led. Puà essere utilizzato in ambito di allenamento per calcolare le calorie bruciare o come contapassi, ma il suo punto di forza è quello motivazionale. Grazie ad un portale dedicato è possibile selezionare un programma di allenamento specifico con sistema a punti ed obiettivi giornalieri.

davide boni personal trainer

Amiigo. Riconosce la tipologia di esercizio svolto (sia esso corsa, nuoto, bicicletta, esercizi a corpo libero e altro ancora) e registra esattamente come il tuo corpo sta rispondendo. I dati vengono registrati e trasmessi via Bluetooth allo smartphone (iOS o Android). Per i più competitivi è perfino previsto un sistema a punteggio, per creare delle vere e proprie sfide con gli amici.

allenamento davide boni personal trainer

Geonaute Ondaily. Ha la forma di una banale chiavetta USB, in realtà è in grado di misurare gli sforzi che compi durante la tua giornata. Memorizza i tuoi passi, la velocità, la distanza e le calorie consumate in 24 ore. Sul loro sito è possibile trovare alcuni programmi di allenamento, da selezionare in base al numero di calorie che si desidera bruciare.

Adesso arriviamo al famoso “MA”…il problema secondo me adesso è un altro. Apple, Nike e molti altri colossi stanno investendo molto su questo progetto degli activity tracker e questo implica per forza un coinvolgimento di massa. Mi spiego meglio. Il tuo amico che corre le maratone da 20 anni, ha acquistato uno di questi bracciali e ti parla in modo entusiasmante dei benefici che è riuscito ad ottenere dal suo utilizzo. Allora anche tu il giorno dopo, corri a comprare il tuo braccialetto super tecnologico, peccato che lo potrai utilizzare solo per monitorare la strada che fai per alzarti dal divano e andare in bagno (perché magari quella è l’unica attività fisica che fai durante la giornata). A parte gli scherzi, quello che voglio dirti è che come sempre la tecnologia in ambito sportivo può essere veramente d’aiuto, ma va relazionato prima di tutto al tuo stile vita. Prima inizia ad allenarti con costanza tutte le settimane e poi potrai sfruttare le nuove tecnologie per ottenere ulteriori benefici. L’ activity tracker non ti fa dimagrire e non ti fa nemmeno alzare dal divano per andare a correre…dipende solo da te!

Il valore aggiunto degli activity tracker è un altro, non devi vederlo come un modo per iniziare a fare qualcosa in grado di farti ottenere risultati mai ottenuti fino ad oggi, ma piuttosto come uno strumento in più per arrivare al tuo obiettivo!

Ci sentiamo presto e Buon Allenamento!

Davide Boni.

P.s.: se vuoi essere aggiornato in tempo reale su tutte attività del mio blog, segui la mia pagina ufficiale di facebook :

 IlTuoAllenamento.it/Facebook

 

Related Posts

Tag

Comments

  1. gianperu1948 settembre 23, 2013

    Mi sorge un dubbio che sia un mezzo per far vendere iphone o celluuari android , se uno ha un windows ho un symbian cosa deve avere due cellulari?

    • davide settembre 23, 2013

      Ciao, alcuni dei modelli che ho preso ad esempio funzionano anche su Windows, come ad esempio FitBit Flex. Sul mercato si trovano tanti modelli con differenti caratteristiche e immagino sistemi operativi in grado di interagire non solo con Iphone o android, ma anche con il pc. Comunque non hai tutti i torti, e come ho scritto nel mio articolo per le grandi aziende questo un grosso business, che spinge le persone ad utilizzare anche per l’attività fisica la tecnologia! Come ti spiegavo alla fine del mio post non è sicuramente un activity tracker che ti fa dimagrire o ti fa venire la voglia improvvisa di allenarti…però se utilizzati nel modo corretto possono essere un buon compagno di allenamento! P.s : nemmeno io ho l’Iphone :-)

Trackbacks

There are no trackbacks on this entry.

Add a Comment

Required

Required

Optional