Skip to content

Attento : l’attività fisica…crea dipendenza!

agosto 31, 2015 - ALLENAMENTO, BENESSERE, DIETA

Dal titolo del mio post di oggi, potresti quasi pensare che stessi scherzando, ma a quanto pare non è così…

A dir la verità, anch’io ne sono rimasto un pò stupito. Diciamo che ne avevo già sentito parlare, ma quello che poi ho scoperto facendo una piccola ricerca su internet, ha dell’incredibile. All’inizio, quando ho deciso di scrivere questo articolo la mia idea era un’altra. Tutto è nato grazie a due mie clienti, Daniela ed Eleonora. Che ringrazio fin da subito per lo spunto :-) . Come sai dopo le vacanze, durante le quali non è così semplice allenarsi come negli altri mesi dell’anno, la ripresa degli allenamenti è sempre “dura”. Diciamo che la prima che ci si allena, la sensazione è strana. Sembra quasi di non aver mai fatto nulla. Di dover partire quasi da zero. Ma come ho detto anche a Daniela ed Eleonora, è assolutamente normale. Bastano poche settimane per perdere il ritmo, ma alla fine nulla è perso. Quindi è solo questione di riprendere l’abitudine e dopo qualche allenamento si ritorna al medesimo stato di forma pre-vacanziero!

Ma non è questo l’argomento. La cosa che mi ha piacevolmente colpito e ammetto anche un pò “inorgoglito”, è stata l’affermazione che entrambe le miei clienti mi hanno fatto al termine dell’allenamento :

“Davide, sai che inizia a mancarmi l’allenamento. Ne sentivo proprio il bisogno e avevo voglia di riprendere ad allenarmi!”

Dopo essermi asciugato le lacrime dalla gioia per udito un affermazione di questo tipo, uscire dalla bocca di un mio cliente, ho risposto ad entrambe allo stesso modo : “Vedi te lo avevo detto fin dall’inizio, ma tu non mi avevo creduto…arriverà il giorno che sentirai il bisogno di allenarti e ne sentirai addirittura la mancanza!” :-)

Un affermazione di questo tipo, fatta da uno come me. Che non solo ama fare sport, ma ne addirittura fatto la sua professione, può assumere un valore minore. Ma detto da due ragazze, due persone “normali”, allora mi fa pensare che sia davvero così!

Credo che non sia solo una questione mentale. Legata al fatto che l’attività fisica per molti diventa anche il momento della giornata nella quale dedicarsi un paio di ore per se stessi e per il proprio benessere. Per staccare la spina dalla routine quotidiana e perchè non scaricare anche un pò di stress e tensione. E nemmeno il fatto che, per una persona abituata ad allenarsi, la mancanza di movimento si ripercuote sul benessere e la saluta. Si interrompere diciamo una sorta “cura”, che ti tiene in salute e ti fa star bene. Quindi è sicuramente anche il tuo corpo che ti chiede di riprendere ad allenarti. Lo avverti. Lo senti, anche il fatto di essere stato fermo per un paio non ti faccia star male dal punto di vista fisica, ma senti che ti manca qualcosa. Ti senti diverso rispetto a prima.

Ma la cosa secondo me che veramente, ha spinto Daniela ed Eleonora a fare un’affermazione di questo tipo, è il fatto ormai per loro allenarsi e fare attività fisica settimanalmente, è diventato normale. Fa parte del loro stile di vita. Non che non possano più vivere senza l’allenamento, ma allo stesso tempo, grazie al duro lavoro fatto nei mesi precedenti. hanno acquisito una consapevolezza differente. Sono perfettamente consapevoli, che l’attività le fare stare bene. Le aiuta a vivere meglio. E quando arrivi a capire questo, allora non puoi, anzi non vuoi più farne a meno!

Questo genere di consapevolezza poi ti permette anche di vivere meglio il rapporto con l’allenamento e credo anche con il tuo corpo. Ne parlavo proprio con Daniela (la mia cliente), che mi palesava il fatto di aver ripreso qualche chiletto durante le vacanze. un pò a causa dell’inattività ed in parte perchè in vacanza cambiano anche le abitudini alimentari. Ma a questo punto nemmeno questo è un problema. Perchè come mi ha detto lei : “Si Davide è vero, ho messo su un paio di chili, ma sono tranquilla. So che sarà sufficiente riprendere le mie abitudini alimentare e gli allenamenti. Esattamente come facevo prima. E sono tranquilla!”

Questo secondo me, vuol dire aver capito il reale significato e valore che dovrebbe avere l’attività per una persona! Questo è il punto di partenza per poter raggiungere qualsiasi obiettivo in ambito fisico!!! :-)

Questa è la mia esperienza personale, quello che mi è accaduto pochi giorni. Ma come ti accennavo all’inizio, prima di scrivere l’articolo di oggi, mi sono fatto una piccola ricerca su internet. Ho digitato su Google le parole “dipendenza da attività fisica”. E sono venute fuori delle cose che non avrei mai pensato. Tipo che, secondo degli studi universitari, la dipendenza da attività fisica è una vera è propria malattia. Con dei sintomi ben precisi e una cura specifica per guarire da questa strana malattia. Leggendo alcuni dei sintomi elencati, devo fare “outing” : sono malato! :-)

Il fatto di allenarsi sempre più intensamente. Incrementare in modo progressivo il numero di allenamenti settimanali. Porsi sempre nuovi obiettivi, andando alla ricerca del proprio limite. Dedicare tempo all’allenamento, anzichè agli impegni sociali, tipo l’aperitivo con gli amici. Sono tutti sintomi di questa malattia!!!

Al di là del fatto che non mi sento assolutamente malato e nemmeno Daniela ed Eleonora mi sembrano malate. Però quello che ho letto su svariati siti, mi sembra veramente assurdo. Trasmettere un messaggio di questo tipo, crea soltanto confusione. Esistono persone che vivono male il rapporto con il proprio corpo e quindi anche con l’allenamento e l’alimentazione, ma queste non sono le reali cause del loro malessere psico-fisico. Sono piuttosto un mezzo, uno strumento, che certe persone usano in modo assolutamente sbagliato. Sinceramente penso che le persone che hanno effettuato questa ricerca, non siano degli sportivi. Non siano persone alle quali piace fare attività fisica. Credo che per loro sia difficile capire realmente cosa significa tutto questo. Come dico sempre ai miei clienti, sia per quanto riguarda l’allenamento e la corretta alimentazione, la parola d’ordine deve essere equilibrio. Gli eccessi in entrambi i sensi, sono dannosi e portano nessun beneficio! Privarsi del cibo e allenarsi eccessivamente è sbagliato, tanto quanto mangiare in modo eccessivo e non fare un minuto di attività fisica!

Tu cosa ne pensi sull’argomento? Anche tu hai vissuto la medesima sensazione di Daniela ed Eleonora?

Ci sentiamo presto e Buon Allenamento!

Davide Boni.

Related Posts

Tag

Comments

  1. Costantino settembre 2, 2015

    Anzitutto complimenti per il sito, si percepisce subito la passione che ci metti nell’aggiornarlo continuamente con consigli ed articoli che per me sono una vera fonte di ispirazione e motivazione. Per quanto riguarda l’argomento del post, sottoscrivo in pieno. Io mi alleno da tutta la vita (prima praticavo arti marziali e adesso mi alleno a corpo libero per conto mio) e ho fatto del movimento uno stile di vita. Siccome a 47 anni non sono più un giovincello, al fine di evitare infortuni e/o sovrallenamenti vari, mi sono imposto di allenarmi 3 volte a settimana per 3 settimane di seguito, quindi interrompere per 1 settimana e riprendere da capo, considerando che pratico il Freeletics (un tipo di allenamento decisamente duro ed impegnativo), la settimana di stacco la considero doverosa. Tuttavia ti devo confessare che durante tutta la predetta settimana devo impegnarmi per non cadere nella tentazione di allenarmi comunque. Non c’è niente da fare, allenarmi mi piace e quando non devo/posso farlo mi manca . Se questa è una malattia penso di averla contratta in pieno :) ) e anzi se potessi mi piacerebbe “contagiare” più persone possibili :) ). Ancora grazie per le tue” dritte” e un grande in bocca al lupo per il l tuo lavoro, complimenti.
    Costantino

    • davide settembre 3, 2015

      Ciao Costantino,
      dovrei mettere questo messaggio e le tue parole in evidenza sulla home page del mio blog…perchè si percepisce pienamente la passione che hai per lo sport che pratichi e in generale per l’attività fisica come stile di vita. Purtroppo ci sono ragazzi di 20 che invece vedono l’allenamento come una cosa fine a se stessa, magari utile per avere la tartaruga prima di andare al mare, ma il vero significato che dovrebbe lo sport nella vita di tutti noi invece è proprio quello che hai descritto tu e che io condivido pienamente!
      Anch’io come te, tramite il mio blog, mi sono dato tra gli obiettivi quello di condividere e “contagiare” più persone possibili verso uno stile di vita corretto…ma sono certo che ce la faremo…quindi continua così !!! :-)
      Grazie ancora per aver condiviso il tuo pensiero e in bocca al lupo per i tuoi allenamenti!
      A presto

  2. Costantino settembre 4, 2015

    :)

Trackbacks

There are no trackbacks on this entry.

Add a Comment

Required

Required

Optional