Skip to content

“Quattro” uomini, 4 differenti storie…un solo destino!

ottobre 28, 2013 - ALLENAMENTO, BENESSERE, DIETA, MOTIVAZIONE

davide boni personal trainer

Il destino che accomuna questi 4 uomini e loro storie è solo uno…l’insuccesso!

In tanti spesso mi contattate raccontandomi la vostra “storia” e la domanda finale che spesso chiude i vostri messaggi è “Perché non ottengo risultati”???

Bella domanda! Sicuramente non si può generalizzare, ma dopo 12 anni di attività come Personal Trainer, oggi sono in grado di creare la mia personalissima classifica e raccontarvi le storie di questi 4 Uomini…

UOMO BORSA

Mi hanno spiegato che la borsa sale e scende o almeno così dovrebbe essere, visto che la borsa italiana scende e basta da qualche anno a questa parte :-) ma allora prendiamo ad esempio la borsa tedesca che mi sembra messa meglio ed è più calzante come esempio. La similitudine è data dall’ inconstanza, diciamo dall’andamento ondulatorio. Alti e bassi. Conosco tanti soggetti che hanno questo tipo di andamento. Due mesi super intensivi, tutti i giorni e dieta da fame a base di pane vecchio e acqua. Poi basta…meritato riposo. Riposo che spesso significa riprendere tutte le cattive abitudine. Niente allenamento e dieta libera. I periodi dell’anno nel quale “l’uomo borsa” esce dal suo letargo solitamente sono Settembre dal rientro delle vacanze, causa senso di colpa e ovviamente il classico Maggio/Giugno per la tanto temuta prova costuma! Se lo incontri in questi periodi dell’anno, quasi non lo riconosci. Sembra un altro, uno sportivo professionista. Non sgarra mai e soprattutto e super motivato…risulta quasi pesante tanto ci crede. La sua caratteristica principale è quella di porsi un obiettivo a brevissimo termine, un mese o al massimo due, raggiungere l’obiettivo ed in 2 / 3 settimane ritornare al punto di partenza. Ma la cosa che nessun studioso o scienziato è stato ancora in grado di capire è la sua strabiliante capacità di ripetere questo andamento ondulatorio ogni anno, per tutta la vita.

UOMO POSTINO

Senza offesa per i postini. Però mi serve per descrivere il prossimo soggetto. Il postino al mattino attacca a lavorare più o meno sempre alla stessa ora e tutti i giorni fa sempre lo stesso giro per distribuire la posta. Quindi tutti i giorni sarà dal Sig.Mario alle 8.00, alle 8.10 dal Sig.Bianchi, alle 8.15 dal Sig.Rossi e così tutti i giorni. Sempre lo stesso meccanismo. Uguale identico tutti i giorni. A meno che il postino non si fermi a bere il caffè una volta di troppo. L’uomo “postino” nel nostro caso è colui il quale da un po’ di mesi, anzi diciamo anni, ma no facciamo proprio da una vita, fa sempre lo stesso allenamento. Si allena alla stessa ora. Sempre da solo o con le stesse persone. L’allenamento dura sempre gli stessi minuti, anche perché gli esercizi che fa sono sempre gli stessi. O al massimo se proprio si vuole concedere una botta di vita, finisce un minuto più tardi :-) .  E’ fortemente convinto che, visto nel 1998 quell’allenamento gli ha portato risultati, allora l’unico modo per continuare a stare bene sia quello di continuare per la stessa strada. L’unica volta che ha provato a fare qualcosa di diverso, magari sotto consiglio di un amico o un collega, poi il giorno dopo è stato malissimo e si è ulteriormente convinto che la strada giusta sia solo una…la solita. Allo stesso modo però, di solito l’uomo “postino” grazie alla sua routine, riesce ad essere estremamente costante in quello che fa. Difficilmente sgarra.

UOMO IKEA

Tutti quanti conosciamo la fantastica Ikea. Ottimi prezzi. Minima spesa, massima resa. Peccato che poi perdi 2 anni di salute per montare i mobili…ma va bene così. Ecco anche nel mondo del fitness esistono soggetti in grado di allenarsi e seguire una perfetta alimentazione ed il tutto fatto in caso. L’uomo “fai da te”. S perfettamente come funziona il corpo umano, conosce meglio delle sue tasche tutte le tecniche di allenamento e solo, ripeto solamente lui è in grado di elaborare una dieta veramente efficace. Non importa se questo soggetto nella vita fa tutt’altro di mestiere, lui però si è documentato. Ha letto un libro scritto da un americano (famosissimo solo lì) e poi ha guardato i video di allenamento su internet. Puoi dirgli qualsiasi cosa, ma solo lui sa come fare per raggiungere l’obiettivo. Ma come se non bastasse, dentro di lui risiede un istinto naturale che lo spinge a dispensare giudizi e consigli a qualsiasi persona si avvicini nel raggio di 5 metri da lui mentre si stà allenamento in palestra. Senza che nessuno abbia chiesto un suo parere. Insomma un vero rompi palle :-) . Fa tutto da solo e il giorno che decide di rivolgersi ad un professionista ed ascoltare, lo fa sempre solo per rompere le palle, perché comunque continuerà per la sua strada. Niente e nessuno potrà mai fargli cambiare idea.

UOMO BANDIERA

Dai questo è facile. Quasi quasi è il mio soggetto preferito. Lo incontri oggi e ti parla benissimo del corso di pilates fatto ieri sera. Lo incontri una settimana dopo e ti descrive in modo entusiasta la sua unica passione…idrobike. Ma come? Eppure si. La sua caratteristica principale è quella di riuscire a cambiare idea e allenamento in pochissimo tempo. E’ in grado di inserirsi all’interno di un corso avanzato e mimetizzarsi perfettamente tra gli altri partecipanti, come se fosse un veterano di quella specialità :-) . Non c’è nulla da fare, è più forte di lui, non riesce anzi non può fare lo stesso allenamento per più di 1 mese, perché poi si stanca e si annoia. Tutto questo è in grado di farlo da solo, senza l’aiuto di nessuno. Ma è bravissimo a farsi influenzare dagli altri. Se la collega di scrivania è riuscita a perdere mezzo chilo con il corso GAG…allora via si iscrive subito al corso di GAG. Non si ferma davanti a niente e nessuno e anche se per caso un determinato corso riesce un minimo di risultato, lui comunque dopo poco cambia. In palestra lo conoscono tutti, si iscrivere a tutti i corsi della giornata e li fa tutti. L’uomo bandiera è praticamente instancabile, sembra quasi iperattivo. Continua a cambiare direzione, allenamento, dieta in modo costante per tutta la sua vita. Non è facile.

Se per caso, ma solo per caso ti sei rivisto in una di queste descrizioni, stai tranquillo….esiste una cura! :-)

Te ne parlerò nel post della prossima settimana!

Ci sentiamo presto e Buon Allenamento!

Davide Boni.

P.s.: nel frattempo se seguire i miei post iscriviti alla mia pagina ufficiale di Facebook:

FACEBOOK

Oppure guarda i miei Video Articolo sul mio canale Youtube:

YOUTUBE

Related Posts

Tag

Comments

There are no comments on this entry.

Trackbacks

There are no trackbacks on this entry.

Add a Comment

Required

Required

Optional